Home 2016 Febbraio 26 Quaresima… di Parola: Venerdì 26 febbraio

Quaresima… di Parola: Venerdì 26 febbraio

Quaresima… di Parola: Venerdì 26 febbraio

Siamo #GiovanidiParola! Di cosa si tratta? Scopri di più!

Vangelo di oggi

Dal Vangelo di Matteo (Mt21,33-43.45)
In quel tempo, Gesù disse ai capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo:
«Ascoltate un’altra parabola: c’era un uomo che possedeva un terreno e vi piantò una vigna. La circondò con una siepe, vi scavò una buca per il torchio e costruì una torre. La diede in affitto a dei contadini e se ne andò lontano.
Quando arrivò il tempo di raccogliere i frutti, mandò i suoi servi dai contadini a ritirare il raccolto. Ma i contadini presero i servi e uno lo bastonarono, un altro lo uccisero, un altro lo lapidarono. Mandò di nuovo altri servi, più numerosi dei primi, ma li trattarono allo stesso modo.
Da ultimo mandò loro il proprio figlio dicendo: “Avranno rispetto per mio figlio!”. Ma i contadini, visto il figlio, dissero tra loro: “Costui è l’erede. Su, uccidiamolo e avremo noi la sua eredità!”. Lo presero, lo cacciarono fuori dalla vigna e lo uccisero.
Quando verrà dunque il padrone della vigna, che cosa farà a quei contadini?».
Gli risposero: «Quei malvagi, li farà morire miseramente e darà in affitto la vigna ad altri contadini, che gli consegneranno i frutti a suo tempo».
E Gesù disse loro: «Non avete mai letto nelle Scritture:
“La pietra che i costruttori hanno scartato
è diventata la pietra d’angolo;
questo è stato fatto dal Signore
ed è una meraviglia ai nostri occhi”?
Perciò io vi dico: a voi sarà tolto il regno di Dio e sarà dato a un popolo che ne produca i frutti».
Udite queste parabole, i capi dei sacerdoti e i farisei capirono che parlava di loro. Cercavano di catturarlo, ma ebbero paura della folla, perché lo considerava un profeta.

Uno spunto per riflettere

Vuoi una super sintesi di tutta la Sacra Scrittura?? Leggi questa geniale parabola!
Sembrano assurdi questi contadini, vero? ? Ma qual è il peccato di fondo che loro commettono? Ammazzare i servi o il figlio?
Molto di più: pretendono che quella vigna sia di loro proprietà!
Tolgono al padrone quello che è suo.. Ostinatamente!
E il padrone ostinatamente ci riprova, sembra quasi un illuso!?
Questo capita a me… Ogni giorno!?
Sono una vigna?, amata e protetta da Dio, ma mi dimentico troppo spesso che la mia Vita è tutta un bellissimo regalo! Il mio corpo, la mia intelligenza, i miei talenti… È tutto Grazia! Dio non vuole indietro nulla (non chiede la vigna!) ma spera che con quei doni io produca frutti di misericordia, pace, gioia!???
Ricordati chi sei! Sei figlio! ?Ed è splendido scoprirsi figli amati… È tutto qui! Chi si scopre amato non ha paura, non uccide, non è geloso di se stesso.. Ma si dona senza calcoli, diventa fertile e crea vino profumato e buono! ?
La nostra fortuna? Avere un Padre che non si stanca di ricordarci chi siamo… Oggi allora cuore aperto, ricordati di Chi sei figlio: usa il tuo corpo, la tua testa, i tuoi doni con umiltà e gratitudine..senza invidie: hai già tutto quello che serve per amare! ?


Tutto questo è possibile grazie a Animatori Salesiani

 

Author:

3 Comments

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://giovani.diocesialessandria.it/cookie. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi