Home 2016 Marzo 01 Quaresima… di Parola: Martedì 1 marzo

Quaresima… di Parola: Martedì 1 marzo

Quaresima… di Parola: Martedì 1 marzo

Siamo #GiovanidiParola! Di cosa si tratta? Scopri di più!

Vangelo di oggi

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 18, 21-35)

In quel tempo, Pietro si avvicinò a Gesù e gli disse: «Signore, se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? Fino a sette volte?». E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette.
Per questo, il regno dei cieli è simile a un re che volle regolare i conti con i suoi servi. Aveva cominciato a regolare i conti, quando gli fu presentato un tale che gli doveva diecimila talenti. Poiché costui non era in grado di restituire, il padrone ordinò che fosse venduto lui con la moglie, i figli e quanto possedeva, e così saldasse il debito. Allora il servo, prostrato a terra, lo supplicava dicendo: “Abbi pazienza con me e ti restituirò ogni cosa”. Il padrone ebbe compassione di quel servo, lo lasciò andare e gli condonò il debito.
Appena uscito, quel servo trovò uno dei suoi compagni, che gli doveva cento denari. Lo prese per il collo e lo soffocava, dicendo: “Restituisci quello che devi!”. Il suo compagno, prostrato a terra, lo pregava dicendo: “Abbi pazienza con me e ti restituirò”. Ma egli non volle, andò e lo fece gettare in prigione, fino a che non avesse pagato il debito.
Visto quello che accadeva, i suoi compagni furono molto dispiaciuti e andarono a riferire al loro padrone tutto l’accaduto. Allora il padrone fece chiamare quell’uomo e gli disse: “Servo malvagio, io ti ho condonato tutto quel debito perché tu mi hai pregato. Non dovevi anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te?”. Sdegnato, il padrone lo diede in mano agli aguzzini, finché non avesse restituito tutto il dovuto.
Così anche il Padre mio celeste farà con voi se non perdonerete di cuore, ciascuno al proprio fratello».

Uno spunto per riflettere

“Perdono ma non dimentico!”
Ti è mai capitato almeno una volta di pronunciare questa frase❓
Saper perdonare è già difficile di per sé, se poi dobbiamo perdonare instancabilmente, illimitatamente e senza esclusioni, beh diventa una vera “mission impossible”! ?
Signore veramente mi chiedi di fare questo oggi? Il mio cervello non ce la fa!? Come si fa a perdonare nostro fratello 70 volte 7? Ma stiamo scherzando?!? E poi se lo facessi sarei considerato un debole da questa società! Questa cosa mi spiazza un po’, perché forse immagino che ci debba essere un limite a quante volte uno può perdonare. Ma il Tuo amore Dio non ha limiti, il Tuo è un amore infinito❤️…e Tu mi hai creato a Tua immagine. Quindi forza, niente scuse. Mi impegno??, ci provo. Perdonare di cuore sarà pure difficile, ma non impossibile con il Tuo aiuto.? (p.s. Secondo alcuni studiosi 10 mila talenti sarebbero 50 milioni di euro! E 100 denari sarebbero solo 5 euro!! ? )


Tutto questo è possibile grazie a Animatori Salesiani

Author:

3 Comments

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://giovani.diocesialessandria.it/cookie. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi