Home 2016 Marzo 08 Quaresima… di Parola: Martedì 8 Marzo

Quaresima… di Parola: Martedì 8 Marzo

Quaresima… di Parola: Martedì 8 Marzo

Siamo #GiovanidiParola! Di cosa si tratta? Scopri di più!

Vangelo di oggi

Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 5, 1-16)

Ricorreva una festa dei Giudei e Gesù salì a Gerusalemme. A Gerusalemme, presso la porta delle Pecore, vi è una piscina, chiamata in ebraico Betzatà, con cinque portici, sotto i quali giaceva un grande numero di infermi, ciechi, zoppi e paralitici.
Si trovava lì un uomo che da trentotto anni era malato. Gesù, vedendolo giacere e sapendo che da molto tempo era così, gli disse: «Vuoi guarire?». Gli rispose il malato: «Signore, non ho nessuno che mi immerga nella piscina quando l’acqua si agita. Mentre infatti sto per andarvi, un altro scende prima di me». Gesù gli disse: «Àlzati, prendi la tua barella e cammina». E all’istante quell’uomo guarì: prese la sua barella e cominciò a camminare.
Quel giorno però era un sabato. Dissero dunque i Giudei all’uomo che era stato guarito: «È sabato e non ti è lecito portare la tua barella». Ma egli rispose loro: «Colui che mi ha guarito mi ha detto: “Prendi la tua barella e cammina”». Gli domandarono allora: «Chi è l’uomo che ti ha detto: “Prendi e cammina”?». Ma colui che era stato guarito non sapeva chi fosse; Gesù infatti si era allontanato perché vi era folla in quel luogo.
Poco dopo Gesù lo trovò nel tempio e gli disse: «Ecco: sei guarito! Non peccare più, perché non ti accada qualcosa di peggio». Quell’uomo se ne andò e riferì ai Giudei che era stato Gesù a guarirlo. Per questo i Giudei perseguitavano Gesù, perché faceva tali cose di sabato.

Uno spunto per riflettere

 

Quante cose strane in questa pagina?: una folla di malati, una piscina miracolosa e della gente che discute sul nulla, giusto per far discussione. Certo che pure tu, Gesù, hai davanti dei malati e chiedi “vuoi guarire?” mi pare ovvio che voglia guarire!? Al di là della piscina miracolosa, tutti vogliono guarire. Ci affidiamo a qualunque cosa o a chiunque. Infatti fossi stato io il malato credo che ti avrei risposto male. Invece lui sembra capirti e ti spiega le sue motivazioni, ti implora di aiutarlo. Ma allora è per questo che tu chiedi “vuoi guarire?” per vedere la nostra volontà…e la consapevolezza che abbiamo di noi stessi! Ma fermiamoci sul malato. ? Dal secondo incontro con Gesù emerge la sua vera malattia, quella più importante: il peccato. La guarigione fisica è segno di quella profonda, quella dal peccato. L’uomo guarito dal peccato può camminare, è libero, può condurre una vita normale. ?
La discussione sul sabato, poi, è assurda! E Gesù agisce di sabato proprio perché gli interessa che io stesso cambi l’idea del giorno di festa, del giorno sacro. Ho mai pensato che anche la domenica, il giorno del Signore, è occasione di incontrare Gesù che vuole guarirmi dal peccato? ? O vedo la Messa soltanto come un comando al quale obbedire? Lasciamoci raggiungere da lui, e riprendiamo il cammino! ?

E affidiamo a Maria ogni donna! ???


Tutto questo è possibile grazie a Animatori Salesiani

Author:

4 Comments

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://giovani.diocesialessandria.it/cookie. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi