Home 2016 Marzo 24 Quaresima… di Parola: Giovedì Santo – 24 marzo

Quaresima… di Parola: Giovedì Santo – 24 marzo

Quaresima… di Parola: Giovedì Santo – 24 marzo

Siamo #GiovanidiParola! Di cosa si tratta? Scopri di più!

Vangelo di oggi

Dal Vangelo di Giovanni – Gv 13, 1-15

Prima della festa di Pasqua, Gesù, sapendo che era giunta la sua ora di passare da questo mondo al Padre, dopo aver amato i suoi che erano nel mondo, li amò sino alla fine.
Mentre cenavano, quando gia il diavolo aveva messo in cuore a Giuda Iscariota, figlio di Simone, di tradirlo, Gesù sapendo che il Padre gli aveva dato tutto nelle mani e che era venuto da Dio e a Dio ritornava, si alzò da tavola, depose le vesti e, preso un asciugatoio, se lo cinse attorno alla vita.
Poi versò dell’acqua nel catino e cominciò a lavare i piedi dei discepoli e ad asciugarli con l’asciugatoio di cui si era cinto.
Venne dunque da Simon Pietro e questi gli disse: «Signore, tu lavi i piedi a me?».
Rispose Gesù: «Quello che io faccio, tu ora non lo capisci, ma lo capirai dopo».
Gli disse Simon Pietro: «Non mi laverai mai i piedi!». Gli rispose Gesù: «Se non ti laverò, non avrai parte con me».
Gli disse Simon Pietro: «Signore, non solo i piedi, ma anche le mani e il capo!».
Soggiunse Gesù: «Chi ha fatto il bagno, non ha bisogno di lavarsi se non i piedi ed è tutto mondo; e voi siete mondi, ma non tutti».
Sapeva infatti chi lo tradiva; per questo disse: «Non tutti siete mondi».
Quando dunque ebbe lavato loro i piedi e riprese le vesti, sedette di nuovo e disse loro: «Sapete ciò che vi ho fatto?
Voi mi chiamate Maestro e Signore e dite bene, perché lo sono.
Se dunque io, il Signore e il Maestro, ho lavato i vostri piedi, anche voi dovete lavarvi i piedi gli uni gli altri.
Vi ho dato infatti l’esempio, perché come ho fatto io, facciate anche voi».

Uno spunto per riflettere

Ecco, in questa pagina di vangelo c’è il mio amico Pietro. Io a Pietro sono affezionato☺️ Ogni volta che leggo le sue risposte sempre così cariche, piene di convinzioni ma anche di sentimento? e di buona volontà??, penso che io, da quel punto di vista, sono molto simile a lui. Parto carico a mille, sono spesso convinto che il mondo si divida in buoni✅ e cattivi❌ e che mi devo opporre con tutte le mie forze alle cose che non condivido (non mi laverai mai i piedi)⛔️. Ma spesso la mia valutazione è frettolosa! Così, quando qualcuno di cui mi fido mi spiega le cose, cambio altrettanto velocemente idea?? e mi butto a capofitto, di nuovo senza pensare troppo (non solo i piedi ma anche le mani e il capo!). Tu, Gesù, spieghi a Pietro e a me, ancora una volta, che per seguirti ci vuole tanto sentimento e passione ma anche tanta umiltà e riflessione?. Non sempre va bene affrontare le cose di petto; a volte bisogna fermarsi un attimo a riflettere, guardare chi si ha di fronte, abbassare il capo e fidarsi. Oggi mi voglio fidare di te, e prima di abbassarmi a lavare i piedi agli altri come hai fatto tu, voglio farmeli lavare??. Non è così scontato per me che voglio essere sempre integerrimo, che sono così severo con me stesso, non è per niente cosa facile porgerti un piede. Una parte così poco nobile… Se mi lavi un piede, quanto siamo entrati in confidenza, Gesù?


Tutto questo è possibile grazie a Animatori Salesiani

 

Author:

3 Comments

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://giovani.diocesialessandria.it/cookie. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi